Advocando Blog

News e spunti per una sana discussione in materia forense ma non solo

  • Home
    Home Questo è dove potete trovare tutti i post del blog in tutto il sito.
  • Categorie
    Categorie Consente di visualizzare un elenco di categorie di questo blog.
  • Tags
    Tags Consente di visualizzare un elenco di tag che sono stati utilizzati nel blog.
  • Accesso
    Login Modulo Login
Messaggi recenti del blog

home 589068 640

La Suprema Corte, con sentenza 03.05.2016 n. 8637 ha stabilito che il conduttore è pienamente legittimato a sospendere la corresponsione del canone di locazione qualora, a seguito della stipulazione del contratto e nel corso di successivi interventi di ritrutturazione eseguiti dal conduttore stesso, siano emersi vizi non riconoscibili che rendono  l'abitazione pericolosa e non a norma, impedendone l'effettivo godimento (nel caso di specie, la presenza di cavi elettrici scoperti).

Qui di seguito il testo integrale della sentenza.

Ultima modifica il
Visite: 6
0

cottage 160367 1280

Il Tribunale di Bologna, dopo un breve excursus sull’onere di avvio della procedura di mediazione in caso di opposizione a decreto ingiuntivo, si sofferma ad esaminare l’ipotesi in cui, dopo la pronuncia di ordinanza non impugnabile di rilascio ex art. 665 c.p.c. e conseguente conversione del rito, nessuna delle parti dia avvio alla procedura di mediazione.

Ultima modifica il
Visite: 721
0

school 1665537 1920

PARTECIPAZIONE AL RICORSO CONTRO IL MIUR PER IL RICONOSCIMENTO DEL DIRITTO ALL'ASSUNZIONE DEI VINCITORI DEL CONCORSO DOCENTI 2016 NELL'AMBITO DELLA REGIONE PUGLIA

Ultima modifica il
Visite: 1467
0

contract 1464917 1920

Con la sentenza in commento, la Suprema Corte si interroga sull’interpretazione da dare all’art. 2, comma 5, della legge 431/1998, in tema di durata dei contratti di locazione a canone concordato.

Ultima modifica il
Visite: 210
0

internet 1013673 640
Nell’era del processo telematico, la Corte di Cassazione è venuta in soccorso degli operatori del diritto, pronunziandosi sulla validità della notifica a mezzo pec per raggiungimento dello scopo.

Ultima modifica il
Visite: 302
0

key 249047 1280

La Corte di Cassazione, Terza Sezione Civile, con sentenza n. 890 del 20.1.2016, ha confermato l’orientamento espresso dalle Sezioni Unite (sent. n. 1177/2000), secondo cui il conduttore, al fine di ottenere il pagamento dell’indennità di avviamento, deve offrire la riconsegna dell’immobile “ovvero può offrire la riconsegna a condizione che gli sia pagata l’indennità” e ciò “perché se il debitore di una prestazione la deve a condizione che l’altra esegua in suo favore una prestazione cui ha diritto, il debitore della prima può condizionare la propria offerta all’esecuzione di quella del proprio debitore”.

Ultima modifica il
Visite: 450
0

 traffic sign 6771 1280

Con sentenza n. 16037 del 02.08.2016, la Suprema Corte si inserisce nel solco tracciato dalla sentenza n. 10629 del 26.10.1998, affermando che l’onere probatorio gravante sul terzo trasportato attiene esclusivamente al fatto storico, ma non alla responsabilità del vettore e ciò a prescindere dalla natura del trasporto, vale a dire dalla circostanza che sia a carattere gratuito o oneroso.

Ultima modifica il
Visite: 692
0

bag 147782 1280

Con sentenza n. 751 del 18.1.2016, la Cassazione civile, sez. VI, ha stabilito la legittimità della “deliberazione dell'assemblea condominiale che ponga a totale carico del condomino le spese processuali liquidate dal giudice nei confronti dello stesso condomino moroso con un decreto ingiuntivo provvisoriamente esecutivo ai sensi dell'art. 63 disp. att. c.p.c.”, confermando la decisione della Corte d’Appello di Torino, che aveva ritenuto “pienamente legittima una delibera condominiale che apposti al passivo del rendiconto la spesa giudiziale per il difensore del Condominio, come liquidata dal giudice nel provvedimento monitorio, e quindi apposti la medesima cifra all'attivo, per essere stata corrisposta dal condomino moroso”. Ciò, in quanto “la liquidazione è giudiziale, irrilevante essendo il fatto che sia contenuta in un decreto ingiuntivo immediatamente esecutivo ex art. 63 disp. att. c.c., l'istanza di sospensione del quale sia stata respinta, piuttosto che in una sentenza di primo grado, esecutiva ex lege, ma ancora suscettibile di appello, ovvero in una sentenza d'appello, del pari esecutiva ex lege, ma ancora ricorribile”.

Ultima modifica il
Visite: 3955
0

hammer 1537123 1280

Ai sensi dell'art. 130 D.P.R. 30.05.2002 n. 115, in materia di patrocinio a spese dello Stato, “Gli importi spettanti al difensore, all'ausiliario del magistrato e al consulente tecnico di parte sono ridotti alla metà”. Il successivo art. 133 prevede che “Il provvedimento che pone a carico della parte soccombente non ammessa al patrocinio la rifusione delle spese processuali a favore della parte ammessa, dispone che il pagamento sia eseguito a favore dello Stato”; una logica conseguenza della previsione di cui all'art. 131 del medesimo D.P.R. 115/2002, secondo cui gli onorari e le spese dovuti al difensore dovrebbero essere anticipati dall'erario.

Ultima modifica il
Visite: 802
0

graduation 149646 1280

Sono stati pubblicati i risultati dell'esame da avvocato svoltosi a dicembre scorso a Bari

Ultima modifica il
Visite: 245
0

books 484766 1920

Sul sito della Corte d'Appello di Bari, la prima banca daticontenente alcuni tra i più significativi verbali di conciliazione relativi a giudizi definiti in base agli articoli 185 e 185 bis c.p.c., sia dinanzi al Tribunale di Bari che dinanzi al Tribunale di Bari - Articolazione di Modugno

Ultima modifica il
Visite: 375
0

explosion 549662 1920

La Corte di Cassazione a Sezioni Unite, con la sentenza n. 9449 del 28 aprile 2015, pubblicata il 10 maggio 2016, ha chiarito la natura della responsabilità e le relative conseguenze sulla ripartizione delle spese in tema di infiltrazioni provenienti dal lastrico solare all’appartamento sottostante.

Ultima modifica il
Visite: 1246
0

Inviato da il in Deontologia

balance 1300334 1280

Pubblichiamo di seguito il Codice Deontologico Forense, aggiornato con la modifica all’art. 35, deliberata dal Consiglio Nazionale Forense nella seduta amministrativa del 22.01.2016, pubblicata sulla G.U. serie Generale del 03.05.2016, n. 102.

Ultima modifica il
Visite: 139
0

student 849825 1280

 

A seguito delle modifiche introdotte dal Dl 83/2015 è sempre possibile depositare telematicamente in tutti i Tribunali e Corti di Appello Italiane nell'ambito dei procedimenti civili, contenziosi e di volontaria giurisdizione l’atto introduttivo o il primo atto difensivo e relativi documenti che si offrono in comunicazione.

Ultima modifica il
Visite: 479
0

surprised 1184889 1280

L’art. art. 16 bis comma 9 bis del dl 179/2012 come modificato da D.L. 90/2014 attribuisce agli avvocati la facoltà di autenticare le copie informatiche di atti di parte e provvedimenti del magistrato presenti nel fascicolo telematico di Tribunali e Corti di Appello, siano esse native digitali o derivanti da scansione di atti cartacei.

Ultima modifica il
Visite: 1564
0

riforma avvocati

Il 2016, senza dubbio, è un anno ricco di novità per gli avvocati e gli aspiranti tali, attesi i numerosi interventi legislativi, destinati ad incidere fortemente su tutta la sua "vita professionale". Vediamo le principali novità.

Ultima modifica il
Visite: 306
0

meeting 1019761 1920Dispone il comma 1 bis dell’art. 5, D.Lgs. 28/2010, che “chi intende esercitare in giudizio un'azione relativa a una controversia in materia di condominio, diritti reali, divisione, successioni ereditarie, patti di famiglia, locazione, comodato, affitto di aziende, risarcimento del danno derivante da responsabilità medica e sanitaria e da diffamazione con il mezzo della stampa o con altro mezzo di pubblicità, contratti assicurativi, bancari e finanziari, è tenuto, assistito dall'avvocato, preliminarmente a esperire il procedimento di mediazione (…). L'esperimento del procedimento di mediazione è condizione di procedibilità della domanda giudiziale”.

Ultima modifica il
Visite: 330
0

balloon 912842 1280La Commissione informatica dell'Ordine degli Avvocati di Bari, con la preziosa collaborazione dell'Avv. Nicola Gargano, ha predisposto una serie di vademecum molto utili per gli avvocati alle prese con il processo civile telematico.

Ultima modifica il
Visite: 196
0

 

social 1206614 640

La Suprema Corte torna a pronunziarsi sul reato di diffamazione collegato all'utilizzo dei social networks, tema ormai di grande attualità e che richiede una disciplina sempre più compiuta e puntuale, attesa l'enorme incidenza che il "mondo virtuale" ha nella nostra quotidianità.

Ultima modifica il
Visite: 167
0

accident 994007 1280Le sezioni unite dirimono il contrasto segnalato dalla sezione lavoro, con ordinanza 27 novembre 2014, n. 25243 (in Foro it., 2015, I, 2093), stabilendo che non si configura l’infortunio in itinere indennizzabile dall’Inail nelle ipotesi in cui l’evento dannoso subìto dal lavoratore, pur essendosi verificato durante il percorso fra casa e luogo di lavoro, sia determinato da fatto di natura dolosa imputabile a terzi, per il quale venga a mancare il presupposto dell’occasione di lavoro.

Ultima modifica il
Visite: 199
0