Advocando Blog

News e spunti per una sana discussione in materia forense ma non solo

  • Home
    Home Questo è dove potete trovare tutti i post del blog in tutto il sito.
  • Categorie
    Categorie Consente di visualizzare un elenco di categorie di questo blog.
  • Tags
    Tags Consente di visualizzare un elenco di tag che sono stati utilizzati nel blog.
  • Accesso
    Login Modulo Login

Conversione "ope legis" del contratto di lavoro a progetto

Inviato da il in Corte di Cassazione
  • Dimensione carattere: Maggiore Minore
  • Visite: 1207
  • Iscriviti a questo post
  • Stampa

Il contratto di lavoro a progetto, disciplinato dall’art. 61 d.lgs. n. 276 del 2003, prevede una forma particolare di lavoro autonomo, caratterizzato da un rapporto di collaborazione coordinata e continuativa, prevalentemente personale, riconducibile ad uno o più progetti specifici, funzionalmente collegati al raggiungimento di un risultato finale e determinati dal committente, ma gestiti dal collaboratore senza soggezione al potere direttivo altrui e quindi senza vincolo di subordinazione. Ove il rapporto di collaborazione coordinata e continuativa sia instaurato senza l’individuazione di uno specifico progetto, viene a realizzarsi, secondo il regime sanzionatorio articolato dall’art. 69 comma 1 del medesimo d.lgs. n. 276, un caso di cd. conversione del rapporto ‘ope legis’, restando priva di rilievo l’appurata natura autonoma dei rapporti in esito all’istruttoria del giudizio di merito.

Cassazione-Civile-Sezione-Lavoro-31.8.2016-n.-17448.pdf

Ultima modifica il
0

Commenti